novità

Con l’agricoltura e la viticoltura di precisione gli strumenti informatici si mettono al servizio dell’agricoltura e della viticoltura, essi aiutano infatti l’agricoltore e il viticoltore a gestire in maniera puntuale ma rispettosa un enorme numero di piante.

Lavoro di precisione in vigna

“Il grande traguardo della viticoltura di precisione è quello di conoscere lo stato, la salute, il vigore e le necessità fisiologiche delle viti appartenenti a differenti zone del vigneto cui saranno state individuate le precise coordinate geografiche (operazione detta di geo-referenziazione) ed adeguare le tecniche colturali in maniera puntuale alle esigenze, in modo che siano gli strumenti informatici ad aiutarci a gestire in maniera ampiamente automatizzata un enorme numero di piante. In tal senso queste tecniche hanno potuto svilupparsi grazie al Sistema di Posizionamento Globale (GPS)…”

Agriprecisione.it, non solo una mera vetrina di prodotti e servizi, ma un luogo dove i tecnici possono documentarsi scientificamente sull’agricoltura di precisione e la viticoltura di precisione. Sono infatti disponibili numerosi articoli scientifici oltre ad approfondimenti e informazioni sulle novità tecniche.

Su Agriprecisione.it puoi inoltre conoscere la nostra proposta commerciale di servizi e prodotti che riguardano tutte le fasi operative: dalla fornitura delle mappe tematiche alla loro interpretazione agronomica, alle elettroniche per il loro utilizzo, alle macchine operatrici, siano esse di nuova costruzione o modificazioni di macchine già esistenti e rese adatte ad operare in tecnologia a rateo variabile, la nuova frontiera della agricoltura.

Per l’agricoltura a campo aperto si aprono spazi per dotarsi di una tecnologia che possa rapidamente ridurre i costi di produzione da un lato e dall’altro permettere una registrazione automatica delle operazioni colturali, vera base di partenza per la tracciabilità e rintracciabilità dei processi produttivi e delle derrate alimentari. Quindi economia, rispetto dell’ambiente e quella “carta d’identità” dei prodotti agricoli che il mercato è sempre più attento a valutare.

Più complesso il discorso sulla viticoltura di precisione. Essa è la riappropriazione da parte dell’agricoltore di un antico sapere ormai dimenticato.

La viticoltura è da sempre una coltivazione particolarmente nobile. Il vecchio continente ha sempre guardato a questa coltura con particolare rispetto e trattandosi di una coltura pluriennale il viticoltore imparava a conoscere la singola pianta, adottando cure specifiche per essa in base alla sua potenzialità ed ai risultati desiderati, con un attaccamento ed un orgoglio sconosciuti alle altre colture agricole.

Nella seconda metà del novecento l’ampliamento dei vigneti ed il loro graduale passaggio da una dimensione famigliare ad una conduzione più “industriale”, con conseguente necessità d’adottare attrezzature meccaniche per poter dominare superfici più consistenti ha portato ad una gestione sviluppata sulla scorta dei fabbisogni medi aziendali e non su quelli specifici del singolo appezzamento ed ancor meno della singola vite.

Il grande traguardo della viticoltura di precisione è quello di tornare a conoscere la singola vite ed adeguare le tecniche colturali alle sue specifiche esigenze in modo che siano gli strumenti informatici ad aiutarci a gestire in maniera puntuale ma rispettosa un enorme numero di piante.

Per una volta la tecnica riafferma l’individualità della pianta, la rispetta e la esalta.

Potete scaricare il depliant di presentazione dell’Agricoltura di Precisione in formato pdf