nuova-spollonatrice-chimica

Continua la pioggia di riconoscimenti nazionali ed internazionali sulla Tecnovict di Pianello, diretta dall’ing. Giancarlo Spezia. Dopo la clamorosa tripletta che ha visto premiare la sfogliatrice a rateo variabile (sviluppata in collaborazione con Same Deutz-Fahr e Marchesi Antinori) nelle più importanti fiere europee: prima all’EIMA di Bologna 2010, poi al SIMA di Parigi del 2011 ed infine al FIMA di Saragozza del 2012, ora giunge un altro riconoscimento dalla EIMA di Bologna che aprirà il prossimo 7 novembre e dove potrete trovare la ditta Spezia srl (stand 7 nel corridoio tra i padiglioni 29 e 30).

Questa volta da sola la Tecnovict ha meritato il riconoscimento dal comitato novità tecniche della fiera con il suo ultimo brevetto: la spollonatrice chimica a distribuzione controllata, una macchina molto innovativa che costituisce la più moderna evoluzione di questa tipologia di attrezzature, che permettono di disseccare i polloni delle viti irrorandoli con una apposita soluzione liquida senza che essa possa essere dispersa nell’ambiente. Con questa macchina nella sua prima versione la Tecnovict venne già premiata all’EIMA del 2005 ed ora bissa il prestigioso riconoscimento grazie ad un dispositivo elettronico interno che riesce ad irrorare solo ed esclusivamente sulle foglie dei polloni, permettendo rispetto al passato un risparmio dal 70% all’80% di prodotto chimico e un altrettanto importante rispetto dell’ambiente.

Questo sistema, che si pone come alternativa al recupero del prodotto distribuito in maniera continua, prevede che mediante un sistema di sensori meccanici e di elettronica si possa erogare il liquido spollonante solo sul ceppo e conseguentemente sui polloni. Il tempo di apertura del flusso della soluzione disseccante è facilmente regolabile da parte dell’operatore in funzione della velocità di avanzamento della trattrice, consentendo di ottimizzare l’efficacia del trattamento quanto il risparmio economico.

Il montaggio di questo dispositivo è possibile anche sulle macchine già in esercizio ed il suo costo permette vantaggi economici a partire da cinque ettari di superficie trattata annualmente.

Non una segnalazione quindi nel campo dell’agricoltura di precisione, nella quale la azienda Pianellese è leader riconosciuta e che per ora è appannaggio delle proprietà viticole più grandi e prestigiose, ma nel settore di macchine più convenzionali e di più larga diffusione.

Il riconoscimento sarà consegnato all’Ing Spezia nella serata di gala che si terrà a Bologna in palazzo Re Enzo la sera di sabato 10 Novembre.

Per informazioni:

  • Spezia S.r.l. – Viale Castagnetti, 7 – 29010 Pianello Val Tidone (PC)
  • Tel 0523/998815 – fax 0529/998777 – e-mail:posta@tecnovict.com
Categories: News

en_USEnglish
it_ITItaliano en_USEnglish